Nascita del Dollaro USA


Nelle colonie inglesi del Nord America le monete straniere, soprattutto spagnole, circolavano più di quelle inglesi e variavano da stato a stato. Dopo l'indipendenza,
il Congresso ritenne però che fosse necessaria un'unica divisa per contribuire
alla coesione della nuova nazione.


 

Prima dell'indipendenza delle 13 colonie del Nord America, benchè la valuta legale restasse la sterlina inglese, divisa in 20 scellini, a sua volta divisi in 12 pence, il suo valore in America era diverso da stato a stato: la moneta più diffusa, il dollaro spagnolo (o pezzo da 8) valeva 5 scellini in Georgia, molti di più passato il confine con la South Carolina e 6 scellini nel New Hampshire, mentre il cambio ufficiale a Londra era di 4 scellini e mezzo. A rendere le cose ancora più complesse c'era il fatto che era diviso in 8 sottounità in Pennsylvania (gli 8 reales) e in dieci in Virginia. Oltre al dollaro e ai dobloni spagnoli erano in circolazione anche i luigi d'oro e gli scudi francesi, i moidore, le pistole e gli half-Joe portoghesi (così chiamati perchè portavano una immagine di Giovanni V), i fiorini olandesi, i riksdaler svedesi nonchè ovviamente le monete britanniche tipo scellini e penny.

La famigliarità aveva insegnato alla maggior parte della gente a passare indifferentelmente da una valuta all'altra e lo stesso George Washington, da adolescente, riceveva la propria paga in pistole e dobloni. Tomas Jefferson annotava una vendita di terreni registrando il prezzo con la frase "200 sterline di cui 20 half-Joe sono pagati." ovvero rispettivamente 950 e 160 dollari.*

Quando George Washington rispose al generale Rufus Putnam nell'aprile 1784, la sua lettera illustrava il problema valutario fondamentale che la nuova repubblica si trovava ad affrontare. Sottolineando come il Congresso fosse ancora in situazione di stallo sulla questione fondiaria: proponeva di concedere in affitto i suoi 30mila acri nella valle dell'Ohio agli impazienti veterani del Massachusetts e spiegò che l'affitto sarebbe stato alto circa 36 dollari per 100 acri e il costo delle migliorie da lui realizzata ammontava a £ 1568 della Virginia pari a £ 1961/3/3 del Maryland, della Pennsylvania o del Jersey. Se Rufus avesse avuto dubbi su cosa ciò significava nel Massachusetts, Washington aggiunse che "un dollaro spagnolo sarà scambiato con sei scellini". Questo problema era lo stesso che, in quel periodo, assillava ogni transazione commerciale negli Stati Uniti.

Il Congresso riteneva però che fosse necessaria un'unica divisa per contribuire alla coesione della nuova nazione. La prima proposta giunse dal sovraintendente alle Finanze del Congresso, Robert Morris: era basata su una unità tanto piccola da non essere realistica, una frazione di penny e Jefferson rispose con un rapporto di inizio 1784 in cui consigliava invece l'adozione del dollaro spagnolo come base più comoda per la nuova valuta. Nell'interesse della semplicità suggeriva, anzichè dividerlo in 8 sottounità che fosse frazionato in base al sistema decimale. "Tutti ricordano che quando si studiava l'aritmetica delle valute si trovava scomodo sommare un penny, togliere le dozzine e riportarle e poi sommare gli scellini togliere le ventine e riportarle. Quando invece si giungeva alle sterline dove c'erano solo decine da riportare il calcolo era veloce ed esente da errori". Il dollaro avrebbe quindi dovuto essere diviso in decimi (disme), centesimi (cent) e millesimi (mill).

Era un'argomentazione che tutti potevano comprendere e meno di diciotto mesi dopo, il 6 luglio 1785, il Congresso decise "l'unità monetaria degli Stati Uniti d'America è il dollaro e le sottounità saranno calcolate su base decimale." Per Jefferson non fu solo una vittoria intellettuale ma impedì di fatto a Morris di raggiungere il proprio obiettivo ovvero dirigere la Zecca degli Stati Uniti, una fonte di profitti potenzialmente enormi.

Quale moneta era quel " dollaro"? Le colonie inglesi del Nord America commerciavano molto col Messico e ricevevano in cambio delle loro merci, molte monete spagnole: esse circolavano più delle monete inglesi e la maggior parte era rappresentata dai pezzi da 8 reales, chiamati anche "dollaro". La parola "daaler" era la deformazione olandese di tallero e fu loro attribuita dagli anglossassoni proprio perchè assomigliavano ai talleri per grandezza e peso. Ffurono ribattezzati dai locali "pillar dollar" (talleri delle colonne). Non è quindi per nulla strano che quando i neonati Stati Uniti, dovettero scegliere il nome della loro nuova moneta e non volendo nulla che ricordasse l'Inghilterra, scelsero come nome proprio "dollaro". Era il 1792.

Il simbolo del pezzo da otto nei libri contabili inglesi dell'epoca era la S di Spagna barrata da due righe verticali (due colonne )... ricorda nulla ?

Anche il Tallero di Maria Teresa, una delle prime monete usate negli Stati Uniti ha probabilmente contribuito (accanto all'8 Reales spagnolo) alla scelta degli Stati Uniti di usare il dollaro come unità monetaria. Adeguatamente contromarcata, ha continuato a circolare anche nel secolo successivo.

Il dollaro nacque con una parità metallica fissata in grammi 1,5 d'oro oppure grammi 22,6 d'argento, parità mantenuta praticamente sino alla svalutazione di Roosvelt del 1933/34 e fu coniato praticamente sempre in metallo argenteo.

 

* Andro Linklater - "Misurare l'America". Un capitolo decisamente istruttivo ma presenta un paio di errori numismatici. La "sterlina" non era divisa in 12 scellini mentre le "sovrane" inglesi non circolavano nelle colonie americane dato che sono una denominazione successiva della moneta inglese.

 

Nel corso degli anni della monetazione USA alcune sono rarissime in condizioni pari al FDC, perché non sono state salvate in grandi quantità. Molti nuovi disegni delle monete non hanno ricevuto in pompa magna e non sono stati incettati, rendendo queste monete in condizione di fior di conio prezioso agli occhi dei collezionisti. Inoltre, alcuni delle prime monete americane furono coniate in piccole quantità, rendendole difficili da trovare e quindi preziose in qualsiasi condizione.

1793 Mezzo Cent

Questa moneta con la scritta "Liberty" sul fronte rivolta verso sinistra e rami di ulivo intorno alle parole "Half Cent" sul retro. Solo circa 35.000 di queste monete sono state coniate e anche quelle in condizioni più povere valgono fino a $ 1200, mentre le monete mezzo cent nelle migliori condizioni sono quotate circa $ 30.000.

1794-1795 La metà Dime

Prima c'erano monetine c'erano mezza monetine. Questa moneta presenta Liberty con capelli fluenti sulla parte anteriore e un'aquila sul retro. Circa 86.000 furono coniate nel 1794 e 1795. Le monete in circa buone condizioni (AG-3) spesso vendono per $ 500 a $ 700, mentre le versioni a fior di conio (MS-63) condizione di vendere per circa $ 15.000.

1796 Quarter

Questo design busto drappeggiato, ancora una volta con la scritta "Liberty" sulla parte anteriore e l'aquila sul retro, è estremamente rara, con solo circa 6.000 esemplari coniate. Questi Quarters possono valere $ 5.000 nella condizione AG-3 e $ 75.000 nella condizione MS-60.

1794 Half Dollar

Questa moneta ha un design simile alla metà monetina coniata nello stesso anno. Solo 24.000 versioni sono state coniate e sono valutati a $ 2.000 in AG-3 condizione. Questa moneta si trova raramente in condizioni migliori di circa fior di conio (AU-50) e vende per $ 70.000 in quella forma.

1794 Dollar

Questa è la Flowing Hair Dollar, il dollaro dai "capelli fluenti", il primo dollaro mai coniato dal governo federale degli Stati Uniti. Emesso tra il 1794 e il 1795, con peso e dimensioni basate sul dollaro spagnolo.

La moneta da collezione più costosa del mondoè il Dollaro capelli fluenti 1794, che ha raggiunto il valore di 10 milioni di dollari per moneta. Si tratta di una da un dollaro d’argento che è stata emessa dal governo degli Stati Uniti. Il dollaro del 1794 ha segnato il record ad un’asta pubblica avvenuta alle Stack’s Bowers Galleries di New York City il 24 gennaio 2013.

Questa moneta è tra le più rare, con meno di 2.000 pezzi coniati. Ha anche la progettazione capelli fluenti che era popolare durante l'anno. monete del dollaro dal 1794 a AG-3 condizione di vendere per $ 30.000, mentre i pochi esempi che sono classificati come MS-60 hanno venduto per più di $ 600.000. Una versione che classificato appena al di sotto gemma fior di conio (MS-64) venduto all'asta per $ 1.15 milioni nel 2005.

 

Monete

Le monete d'oro coniate nel 18 ° secolo sono alcuni dei più rari e preziosi monete degli Stati Uniti in atto. Dal 1795 al 1799, il Philadelphia Mint ha prodotto tre diversi tagli di monete d'oro. Due diversi tipi di ciascun taglio esistono, e alcuni anni presentano molteplici varietà di ogni tipo. Negli anni dopo la loro conio, molte di queste monete sono state fuse verso il basso quando il prezzo dei lingotti d'oro è aumentato, in modo che solo una manciata relativa sopravvivere oggi.

Storia antica e mintages

Il 2 aprile 1792, il governo degli Stati Uniti ha istituito il Philadelphia Mint, che è stato il primo edificio federale costruito in base alla Costituzione. La zecca ha iniziato a produrre monete di rame nel 1793, ma non ha prodotto le monete d'oro fino a due anni dopo. La zecca rilasciato il lotto inaugurale di 744 $ 5 parti il ​​31 luglio 1795. Il conio iniziale di 1.097 $ 10 monete è venuto in quello stesso anno, il 22 settembre Nel 1796, la zecca ha iniziato a produrre $ 2.50 monete pure.

Busto drappeggiato $ 2,50

Conosciuto anche come "quarto di aquila," conio della medaglia nel corso del 18 ° secolo si è verificato dal 1796 al 1798. Come le altre monete d'oro di questo periodo, la moneta $ 2,50 dispone di due tipi diversi. Il tipo 1, coniata solo nel 1796, non ha stelle in tutto il disegno busto drappeggiato sul dritto della moneta. Il tipo 2 è dotato di due varietà diverse dal 1798 conio: una data ampia e una data di chiusura.

Busto drappeggiato $ 5

La zecca creato diverse varietà di questa moneta 18 ° secolo, ma ci sono ancora solo due tipi. Il fattore di differenziazione tra i tipi è l'aquila sul retro. Un tipo 1 presenta la piccola aquila, e una di tipo 2 presenta la più grande aquila araldica. Entrambi i tipi furono coniate 1795-1798, ma il conio 1799 dispone solo l'Aquila araldica. Ogni anno presenta diverse varietà di ogni moneta, con piccole differenze nel numero di stelle e oltre-attacchi sul disegno.

Busto drappeggiato $ 10

Dal 1795 al 1797, la menta creato $ 10 pezzi d'oro con il solo tipo 1 Piccolo Aquila design. Nel 1797, la menta passa al tipo 2 Aquila araldica disegno. Le variazioni di tipo 1 si differenziano con il numero di foglie nel ramo d'ulivo nel artiglio dell'aquila. Tipo 2 varianti sono più diversificate, con differenziazioni nella dimensione e la posizione delle stelle sul dritto della moneta.


Valore delle monete rare degli Stati Uniti Confederati


Nel primo anno della guerra civile (1861), la Confederazione coniò due prototipi delle monete: mezzo dollaro e un cent. Pochissimi di queste monete (meno di 1.000 in tutto) sono state coniate, e ancora meno di quello reso in circolazione. A causa di questo fatto, queste monete sono estremamente rare, in genere con un valore ben più elevato di $ 1.000.

Storia

Poco dopo la secessione dall'Unione, la Confederazione ha deciso di fare le proprie monete mezzo dollaro. Jefferson Davis, presidente degli Stati Confederati d'America, ha commissionato la creazione del mezzo dollaro presso la zecca federale a New Orleans. Allo stesso tempo, Robert Lovett di Filadelfia è stato contratto per coniare i centesimi confederati.

Mezzo dollaro

La moneta confederata mezzo dollaro è stato creato prendendo un rovescio mezzo dollaro die esistente - dalla moneta conosciuto come il Liberty Seated Half Dollar - e l'accoppiamento con un nuovo stampo inverso raffigurante sette stelle (uno per ogni stato nella Confederazione) su uno scudo circondato da una corona e le parole "Stati Confederati d'America." Solo quattro monete dalla suggestiva originale è nota l'esistenza. Due restrikes separati sono state fatte, ciascuna per un totale di 500 monete.

Centesimo

Il centesimo confederato non ha mai raggiunto la circolazione a tutti. E 'stato originariamente coniata in nickel e le restrikes furono coniate in oro, argento e rame. Il dritto raffigurato le parole "gli Stati Confederati d'America" sopra la testa di Lady Liberty. Il rovescio aveva le parole "1 Cent", circondato da una corona di fiori. Contando tutti i restrikes, meno di 100 di queste monete sono state coniate.

Valore

A partire dal 2010, il luogo in cui tutti e quattro i dollari originali mezzo confederati sono noti, ma il loro valore di mercato è incerto perché sono tutti parte di collezioni private. Il valore dei restrikes varia da $ 900 a $ 10.000, a seconda della qualità fisica della moneta. L'originale 1861 centesimo confederato vale ben più di $ 10.000. Una versione impeccabile di questa moneta è un valore di $ 35.000. I restrikes sono di importo compreso tra $ 4.000 e $ 10.000, ancora una volta a seconda delle condizioni della moneta.

avvertimento

Nel 1957, quasi 20.000 restrikes del confederato moneta da un centesimo sono stati fatti con gli stampi originali. Queste monete furono coniate in argento, Goldine e bronzo. L'argento 1957 riaccensione è un valore di $ 350, il restike Goldine 1957 è un valore di $ 200, e la riaccensione del bronzo 1957 vale la pena di $ 100.

6. 1804 Dollaro in argento della collezione Queller’s

<p>La <strong>moneta rara</strong> affidata a Heritage, il 16 aprile 2008 venne venduta per 3.735.000 dollari. Il <strong>dollaro in argento 1804 della collezione Queller’s</strong> ha un peso di 26,98 grammi e fu coniata nella primavera del 1835.</p>

4. Dollaro argento 1804

<p>Il <strong>dollaro argento 1804</strong> è un’altra <strong>moneta molto costosa</strong>, che può arrivare al prezzo di 4 milioni di dollari al pezzo. Quindici gli esemplari al mondo, è considerata una delle <strong>monete più rare</strong>, ed è anche una delle più contraffatte.

2. 1933 Double Eagle

<p>Nel 1933 il Presidente americano Roosevelt ordinò di far distruggere la serie <strong>1933 Double Eagle</strong> in oro. Alcune di esse sfuggirono alla fusione, e fino al 2003 erano 10 gli esemplari in giro per il mondo. 9 furono rintracciati dai servizi segreti e distrutti, e la <strong>moneta</strong> che si salvò fu di proprietà di Re Farouk d’Egitto, e messa all’asta nel 2002 fu venduta per 7,6 milioni di dollari.</p>

8. Doblone EB Brasher on Breast

<p>Venduto per 2,990,000 dollari, il <strong>Doblone EB Brasher on Breast</strong> è una <strong>moneta rara americana</strong>, coniata privatamente nel 1787, che riporta le iniziali EB dell’argentiere Ephraim Brasher sul petto dell’aquila.</p>

9. Saint-Gaudens Double Eagle<

<p> Saint-Gaudens Double Eagle<br> La <strong>moneta Saint-Gaudens Double Eagle</strong> fu incisa dallo scultore di origine franco-irlandese Augustus Saint-Gaudens, e fu in circolazione dal 1907. Tra il 15 marzo e il 19 maggio del 1933, la zecca di Philadelphia ne aveva prodotti 445.500 esemplari che vennero tutti rifusi, ad eccezione di pochi pezzi, uno di questi venne messo all’asta nel 2002 e venduta ad un ignoto compratore per 7.590.020 dollari.</p>

10. Doblone EB Brasher on Wing

<p>Ephraim Brasher è stato un patriota americano e argentiere nato nel 1744 a New York che imprimeva le sue iniziali EB su ogni suo pezzo. Nell’arco della sua vita ha applicato il suo distintivo EB anche su alcune <strong>monete rare straniere</strong> d’oro e d’argento, fra cui un doblone denominato <strong>EB Brasher on Wing</strong> venduto al <strong>valore di 2,415,000 dollari</strong>. La differenza fra il Doblone EB Brasher on Wing e il Doblone EB Brasher on Breast è la posizione delle iniziali EB sull’aquila.</p>

Elenco delle monete rare USA


1856 Flying Eagle Cent

Il centesimo "Aquila in volo" è stato coniato nel 1856 a Philadelphia solo in 1.000 esemplari.
Questa rara rialzista della moneta statunitense è accettata in qualsiasi condizione e ha visto apprezzamento costante nel corso degli anni. I collezionisti si aspettano che il valore continui ad aumentare in quanto è "necessario" per completare le collezioni dei cents ed è disponibile in quantità estremamente ridotte. I collezionisti sono invitati a comprare le 1856 Flying Eagle centesimi da fonti attendibili, perchè quelli del 1858 erano stati modificati per assomigliare alla versione 1856.

1913 Buffalo Nickels

C'erano due tipi di noi Buffalo Nickels realizzati nel 1913 in quanto la data (1913) e la denominazione "cinque centesimi" erano logoramento troppo rapidamente con il primo lotto (tipo 1). Così incisore Charles Barber ha eliminato il tumulo e si fermò il bufalo su una linea retta, la creazione di una zona ad incasso sotto la linea in cui la denominazione è stata protetta. Il nichel con la retta viene indicato come il tipo 2 Buffalo Nickel. 1913-S Type 2 Buffalo Nickel è molto apprezzato dai collezionisti, dimostrato dai aumenti dei prezzi col passare del tempo.

5-cents-buffalo

7. 1913 Nichel Testa della libertà

<p>Un <strong>raro nichel</strong> del 1913 è stato venduto a un’asta a Chicago per quasi 3,2 milioni di dollari. Questa <strong>rara moneta straniera</strong> da cinque centesimi raffigura la testa della Statua della Libertà ed è stata prodotta in soli cinque esemplari. La zecca degli Stati Uniti smise di produrre i nichel nel 1912, tranne cinque monete, che secondo i ricercatori furono realizzate l’anno successivo da un dipendente che le voleva tenere per sé.</p>

1916-D

Il valore 1916-D (centesimo) s 'è in continua crescita in quanto è la moneta chiave del set monetina Mercury. Atipica di altre monete rare, la crescita del valore dei gradi inferiori degli Stati Uniti 1916 D supera di gran lunga la crescita del valore dei gradi incontaminate. Coin valutatori di credito questo per l'acquisto costante di collezionisti di mezzi finanziari medi che cercano di completare le loro collezioni dime Mercury. Collezionisti sono avvertiti di non comprare questa moneta da fonti discutibili come molti dimes mercurio sono stati modificati per assomigliare del 1916-D.

1918-S, 8/7 Overdate

Il quartiere moneta statunitense viene utilizzato più velocemente di qualsiasi altra denominazione, Moneta statunitense Valori dice Advisor. E 'stato prima coniata nel 1796 e un trimestre tra allora e il 1964 genera interesse numismatico e aumenta costantemente di valore. Questi quarti rari sono i quartieri Standing Liberty, che sono state coniate dal 1916 al 1930. Ci sono solo alcuni membri di questo gruppo di sinistra per i collezionisti.

Uno di questi è il membro 1918-S, 8/7 overdate. Questa varietà è stata fatta quando due hub che trasportano date differenti sono stati utilizzati insieme per fare uno stampo 1918 e il overdate non è stato notato fino a 20 anni dopo. Nessuno sa quanti esistono 1918 quarti / 7-S. Si tratta di uno dei più leggendari e ricercati US monete.